Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Francia, verso una vendemmia storicamente scarsa

Prime stime ufficiali della vendemmia 2017 in Francia: Agreste, l’ufficio statistico del ministero dell’Agricoltura, indica 37,6 milioni di hl, una quantità inferiore del 17% a quella del 2016 e del 16% alla media degli ultimi cinque anni. Una vendemmia storicamente scarsa, ancora più bassa – sottolinea Agreste - a quella storica del 1991 caratterizzata da un gelo molto forte. Anche ora tutte le zone vinicole francesi sono state colpite dalle gelate primaverili, ma quella del Sud Ovest, in particolare Bordelais e Charentes ma anche Alsazia e Jura hanno subito i danni peggiori.

Più in dettaglio, Agreste stima per i vini a denominazione d’origine una riduzione del 12% circa, da 20,9 milioni di hl nel 2016 a 18,5 mentre gli Igp scenderanno del 15%, da 12,8 milioni di hl a 10,9. Infine, per i vini senza indicazione geografica, la diminuzione è stimata del 27%, da 3,9 milioni di hl a 2,9. Allarme rosso invece per i vini destinati alla produzione di acquaviti, come il Cognac: Agreste prevede un calo del 31% pari a 5,36 milioni di hl, contro i 7,72 milioni di hl dello scorso anno e una media quinquennale di 8,2.