Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Importazioni record di vino in Brasile

Secondo i dati di Ibravin, l’Istituto brasiliano del vino, le importazioni di vino in Brasile sono cresciute nel 2010 del 27% per un totale di 753.000 hl (nel 2009 gli ettolitri importati furono 592.000) superando il precedente record del 2007 di 608.000 hl. I principali paesi di provenienza sono Cile, Argentina, Italia e Portogallo: queste quattro nazioni hanno insieme venduto più del doppio dell'intera produzione interna brasiliana.

Il dato positivo dell’import brasiliano, però, sembra influenzato anche dalla corsa agli acquisti che i distributori nazionali hanno fatto nei mesi precedenti il 1° novembre scorso, quando è stato introdotto un sigillo di controllo fiscale la cui imposta ha fatto lievitare i prezzi. Lo scopo del nuovo sigillo di controllo fiscale è quello di aumentare il controllo sul commercio dei vini in Brasile e identificare così i vini di contrabbando, una attività fraudolenta che interessa più di 15.000 hl ogni anno.