Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Cantine cooperative Fedagri, +20% in sei anni

‘Se migliaia di produttori vinicoli italiani di piccolissima dimensione sono riusciti a rimanere sul mercato lo devono proprio alla cooperazione’ sono le parole di Adriano Orsi, presidente del settore vitivinicolo di Fedagri-Confcooperative, pronunciate ieri durante l’assemblea nazionale in svolgimento a Montefalco. E una analisi svolta da Nomisma Wine Monitor sui bilanci delle cooperative vitivinicole associate a Fedagri conferma che negli ultimi sei anni il fatturato e il valore aggiunto delle cooperative vitivinicole di Fedagri sono cresciuti del 20%. Se si prende poi in considerazione solo l’ultimo anno, nel 2012 l’incremento è stato del 10%, superando di gran lunga quello delle imprese non cooperative (+6,6%).

Ricordando che negli ultimi tre anni in Italia i volumi di vino esportati sono sostanzialmente uguali a quelli consumati internamente, mentre solo nel 2001 l’export rappresentava poco più della metà della quantità di vino consumata in Italia, nel corso dell’assemblea è stato infine evidenziato il difficile momento che le vendite di vino nella Gdo in Italia stanno attraversando a causa della crisi: -7,2% nei primi sette mesi del corrente anno, contro il -3,6% registrato nello stesso periodo del 2012.