Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Francia, trasloca la secolare raccolta dei vitigni di Vassal?

Anche una petizione on line è stata attivata per evitare il trasloco della raccolta dei vitigni di Vassal, che dal 1876, gli anni della fillossera, si occupa di catalogare e conservare oltre 7000 varietà di vitigni di 50 paesi. Di proprietà dell’Institut national de la recherche agronomique (Inra), il Domaine expérimental de Vassal si estende appena fuori Montpellier per 27 ettari di sabbia marina, un suolo praticamente indenne da parassiti, insetti, muffe e funghi, che permette quindi la coltivazione dei vitigni a piede franco. Per difendersi dal vento e dalla sabbia intorno alle viti sono piantati dei canneti e per stabilizzare il terreno tra i filari vengono collocate piantine d’orzo.

Il gruppo Listel, proprietario dei terreni, ha chiesto un ritocco dell’affitto di dieci volte quello attuale, sostenendo che da vent’anni non era stato aumentato, ma rimuovere 27 ettari di vigneto non è facile né immediato come traslocare i mobili di una casa. È stato calcolato che ci vorranno dai cinque ai sette anni, da qui la richiesta di non procedere allo spostamento di quello che viene definito ‘l’equivalente viticolo del Louvre’. Una decisione in merito dovrebbe essere presa nelle prossime settimane.