Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Vino e gioielli, un connubio anche economico

Vino e gioielli sono sempre stati nell’immaginario collettivo fra loro complementari, ma lo stanno diventando sempre più anche in campo strettamente economico. È notizia di ieri infatti che la compagnia produttrice di gioielli cinese Tesiro ha acquistato nel bordolese lo Château Laulan Ducos che produce 150 mila bottiglie l'anno di vino Médoc. A condurre l'azienda resterà l’ex proprietario François Ducos. Si tratta per inciso del quinto acquisto cinese nella regione.

Lo scorso mese invece il quotidiano The Economic Times ha riferito che il gruppo Lvmh (proprietaria dei marchi Louis Vuitton Moët Hennessy), attraverso il fondo L Capital sta trattando in esclusiva per ottenere una quota della proprietà della compagnia indiana Gitanjali, che controlla la più importante rete di negozi di gioielli del paese. Il quotidiano sostiene che Lvmh è pronto ad investire circa 125 milioni di dollari nell’operazione con l’obiettivo di potere incidere sulle decisioni strategiche della compagnia di gioielli indiana.