Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Lombardia, burocrazia vinicola a posto con un clic

Per i viticoltori della Lombardia la semplificazione burocratica è arrivata: a partire da questa vendemmia, infatti, collegandosi al Siarl, il sistema informativo agricolo regionale, sarà possibile inoltrare una dichiarazione unica comprensiva dell’iscrizione dei vigneti allo schedario vitivinicolo, della rivendicazione delle produzioni a Doc e a Igt e della dichiarazione di vendemmia e di produzione. La regione Lombardia ha stimato che questa innovazione ridurrà di due terzi, da 15.000 a 5.000 circa, il totale degli adempimenti che le aziende vinicole lombarde hanno finora annualmente eseguito.

Ora quindi tutti i produttori lombardi potranno, direttamente o tramite delegati, inoltrare una dichiarazione unica che permette di eseguire tutti gli adempimenti necessari, ad esempio, per certificare le propria produzione e accedere così agli aiuti comunitari. Il Siarl verificherà la correttezza della dichiarazione rilascerà on line un certificato valido legalmente. La Direzione generale agricoltura regionale, dal canto suo, ha avviato una breve sessione di formazione per gli operatori professionali: entro fine mese, quindi, circa 200 operatori potranno fornire direttamente assistenza e consigli per aiutare i produttori a prendere confidenza con questa importante novità.