Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Il vino cinese è stretto in una morsa (2)

Il vino cinese non è solo afflitto dalla piaga dei prodotti contraffatti di scarsa qualità, ma soffre anche la concorrenza dei marchi stranieri, così si è espresso Qian Bin, funzionario responsabile per la regolamentazione delle operazioni di mercato del ministero del Commercio cinese in una conferenza stampa svoltasi ieri a seguito dei sequestri di vino adulterato avvenuti giorni fa nella contea di Changli.

Lo riferisce il Quotidiano del popolo on line che ricorda come sui mercati cinesi tra i molti vini stranieri vengano preferiti quelli francesi, attualmente non di alta qualità, ma ancora venduti a prezzi elevati. Dal 2004 al 2009, il valore del vino importato in Cina è aumentato di 3,2 volte, passando da 250 milioni di dollari a 1,05 miliardi di dollari.