Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

La Francia inasprisce le imposte sugli alcolici, salvo il vino

In tempo di crisi diffusa il modo più semplice per risanare le casse nazionali è sempre stato quello di aumentare le accise di benzina, tabacchi, alcol. Anche la Francia non è fuori dalle difficoltà economiche che colpiscono i paesi europei e così il governo Hollande si accinge ad aumentare le imposte sugli alcolici, in particolare sulla birra, che viene ad essere caricata di un maggiore onere fiscale di circa 480 milioni di euro, il 160% in più. Il vino rimane, per ora, comunque fuori da questa ondata di aumenti. Proteste tra i produttori francesi di birra ma anche dal Belgio giungono lamentele per le scelte fiscali francesi: il 32% della produzione di birra belga viene infatti esportato in Francia, così l’aumento delle accise francesi potrebbe ripercuotersi anche pesantemente in termini di produzione e di impiego anche oltre confine.