Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Accordo di libero scambio tra Ue e Corea del Sud

Il 1° luglio prossimo entrerà in vigore un accordo di libero scambio tra l’Ue e la Corea del Sud: è il primo di una nuova serie di accordi lanciati nel 2007 come parte dell’iniziativa ‘Global Europe’ e rappresenta un trampolino di lancio per quei paesi che stanno andando verso una progressiva liberalizzazione dei loro mercati. Per il settore vinicolo l’accordo in questione significherà l’eliminazione delle tariffe e dei dazi all’importazione sul vino, aceti di vino esclusi, mentre alcune categorie di bevande spiritose dovranno osservare un periodo di transizione. L’accordo inoltre prevede il riconoscimento e la protezione di alcune denominazioni di origine dei vini e di alcune bevande spiritose.

Per l’Italia l’elenco comprende Chianti, Marsala, Asti, Barbaresco, Bardolino, Barolo, Brachetto d'Acqui, Brunello di Montalcino, Vino nobile di Montepulciano, Bolgheri Sassicaia, Dolcetto d'Alba, Franciacorta, Lambrusco di Sorbara, Lambrusco Grasparossa di Castelvetro, Montepulciano d'Abruzzo, Soave, Campania, Sicilia, Toscana, Veneto, Conegliano Valdobbiadene, mentre per gli alcolici verrà protetta la denominazione Grappa.

Sul sito della Commissione europea si può leggere il testo integrale dell’accordo tra Ue e Corea del Sud (in lingua inglese).